ilgalatino-storico

Nato nel 1968 come stimolo per il potere politico della città di Galatina, "Il Galatino" rappresenta oggi il più antico periodico salentino oltre ad essere appuntamento fisso e costante per tutti i suoi lettori. 

Politica locale, cultura, sport, approfondimenti, inchieste e riflessioni sono da sempre i cavalli di battaglia di un quindicinale che hanno fatto dell'indipendenza la sua principale ragion d'essere: sulle sue pagine idee, opinioni e prospettive, qualunque esse siano, possono esprimersi, confrontarsi arricchendo il dibattito e fornendo nuovi spunti di riflessione alla coscienza critica di ciascun lettore.

Tante le prestigiose firme che hanno contribuito a scrivere la pluridecennale storia de "Il Galatino" tra cui il vignettista Antonio Mele, in arte "Melanton", Aldo Vallone, Enzo Esposito, Ottorino Specchia, Mario Marti, Donato Valli, Aldo Bello, Mario Signore, Nicola Cavallo, Vittorio Zacchin, senza dimenticare  i fondatori del giornale Mons. Antonio Antonaci; don Salvatore Bello; Carlo Caggia;  Paolo Congedo; Piero De Paolis; Gustavo Giordano; Arnaldo Legittimo; Giuseppe Onesimo; Lucio Roman e Zeffirino Rizzelli.

Dal 2014, anno in cui Inondazioni APS ne diventa editore, "Il Galatino" vive una fase di rinnovamento volta all'apertura verso le nuove sfide dell'informazione: nuovi temi, nuova veste grafica, nuova modalità d'interazione con i lettori grazie alle più moderne tecnologie dell'informazione.

supplementi

iltitano 2017
 Supplemento economico de "il Galatino" 2017

#informamisuquesto

informamisuquesto

@ilGalatino